Web dating netto

ONLYFANS - un faro nel webbe

2020.06.29 12:56 kurlash ONLYFANS - un faro nel webbe

Viste le numerose richieste abbiamo creato il post e nel giro di 3 o 4 settimane ce l'abbiamo fatta. Purtoppo è molto raffazzonato e pieno di correzioni, ma chi c'ha voglia di sistemare tutto? Almeno si possono intravedere i processi mentali che ci hanno portato a questo risultato. Tante cazzate sono state scritte di seguito e forse qualcosa di giusto.
Grazie a tutti quelli che hanno seguito il post e hanno partecipato attivamente. Per quanto mi riguarda, mi sono anche divertito, ho staccato un po'. Spero che tutto ciò abbia contribuito anche solo un pochino al vostro ikigai.
Per qualsiasi domanda postate un commento
Cheers!

INTRO

La fiscalità degli introiti provenienti da piattaforme digitali è un argomento completamente ignorato dalla normativa fiscale. Purtoppo dovremo arrabattarci con quello che abbiamo a disposizione e cercare di venirne a capo utilizzando la materia grigia. Resta il fatto che tutto quello che verrà scritto non avrà alcuna finalità di consulenza, ma si tratterà di ipotesi completamente campate per aria.
Ringraziamo sin da subito chiunque apporterà qualsiasi tipo di informazione/esperienza utile alla causa. Per altro, se qualcuno degli interessati si rivolgerà a un consulente, sarebbe cosa gradita fare un report di quanto appreso.

NATURA DEL CONTRATTO

Per prima cosa è necessario capire il giro del fumo. Bisogna individuare e comprendere la natura del contratto. Sembrerà un aspetto di lana caprina, ma giuridicamente e di conseguenza fiscalmente, la differenza tra una forma e l'altra è notevole.
definizioni:
PDC = Produttori Di Contenuti, o se preferite, Presidente del Consiglio
OF = Onlyfans ovviamente
Fans = mi pare ovvio, ma se preferite sono anche medicinali tipo ibuprofene
Abbiamo identificato 3 diverse possibilità:
1- PDC vende a OF e OF vende ai Fans
O.F. fa da intermediario in proprio, acquista i servizi dai PDC a 80 e li rivende ai fans a 100.
2 - PDC e OF venditori indipendenti che vendono ai Fans
OF e PDC fanno una vendita di servizi congiunta ai clienti Fans. Figurativamente possiamo immaginare i fans come mucche da mungere. PDC e OF si attaccano ognuno ad una rispettiva mammella personale e ciucciano. Questa ipotesi potrebbe avere dei vantaggi in quanto OF e PDC si fanno i cazzi propri e non devono nulla all'altro. OF si rileva i propri ricavi e i PDC i propri, evitando riaddebiti e costi di commissioni o altro tra PDC e OF.
3 - PDC vende ai Fans. OF vende il servizio ai PDC.
Si crea un doppio rapporto. Il PDC presta i propri servizi nei confronti dei Fans. Il Revenue Complessivo gira tra questi due soggetti. OF vende ai PDC il suo servizio di mettere a disposizione la piattaforma e di gestire i pagamenti. Questi servizi sono addebitati ai PDC sotto forma di commissione del 20% trattenuta sul Revenue lordo.
Conclusioni sulla natura del contratto se così possiamo chiamarle
La prima non può funzionare, è la più lontana per vari motivi (IVA, risposte dal supporto tecnico, contenuto dei Terms). Evitiamo dilungamenti e scartiamo.
Inizialmente anche la seconda era stata scartata in toto perchè OF qualifica la propria fetta di guadagno come "management fees", commission ecc. Quindi pare una forzatura, ma ci tocca riabilitare questa ipotesi. Dalle risposte ottenute dal loro supporto tecnico, ripetono a macchinetta che non vogliono saperne di riaddebiti di costi, ma in sostanza dicono ai PDC di rilevare ricavo il netto dai rendiconti che stanno sul sito. Poi chiamano commission anche la quota dell'80% PDC, commission proprio come la loro quota del 20%. Questo non vuol dire niente in realtà, ma ci viene da pensare che possano interpretare la configurazione contrattuale in questo modo. Ci sono una marea di "ma" e "però", quindi rimaniamo nel dubbio. Pertanto non scartiamo questa configurazione ma anche non la confermiamo.
La terza possibilità pareva dapprima quella più plausibile per come è configurato il giro del fumo. Per altro è lo stesso identico sistema che ad esempio pone in essere Booking.com con i proventi delle attività ricettive. Booking gestisce perfettamente la questione, addebita l'IVA ai privati o effettua il reverse alle ditte (proof). Invece a quanto pare a OF piace scorrazzare nel torbido e si limita a dire che pagano il netto e non forniscono dati a nessuno. Anche qui sorgono molti interrogativi.
La configurazione contrattuale, come abbiamo detto ha una grossa importanza, specie per capire il giro ai fini IVA (escludendo chi non ha ancora aperto p.IVA e chi è nel forfettario, ma è giusto per fare un ragionamento). Nella seconda ipotesi OF dovrebbe rilevare i corrispettivi con scorporo dell'IVA ed emettere fattura nei confronti dei fan se gliela chiedono. Stessi obblighi per il PDC. Invece nella terza ipotesi i PDC scorporano l'IVA dai ricavi delle prestazioni nei confronti dei Fans e ricevono fattura da OF per i suoi servizi. Come vedete c'è una grossa differenza nella gestione.
Ricordo che l'IVA è un'imposta comunitaria e quindi le regole di funzionamento in UK sono pressoché identiche a quelle italiane. Quindi se un fan vuole chiedere la fattura, qualcuno dovrà pur farla no? Non è così campata per aria. Mettiamo che un giornalista voglia farci un servizio o se ad esempio le forze dell'ordine di uno stato vogliono indagare una persona e acquistano questi servizi per accedere a dei dati di una persona in particolare, a chi chiedono la fattura? Sono servizi commerciali, sono soggetti all'IVA per forza. Ecco ora ho cagato giù la più grossa gatta da pelare di tutta questa vicenda.
OF pare si ponga in formazione testuggine con divisa comouflage. Da una parte dice che prendono management fees (come ipotesi 3), quindi a chi cazzo lo fanno sto servizio di management? Poi nei terms dicono di ricevere il pagamento per conto del PDR e non del fan (come ipotesi 3). OF sente il bisogno di specificare che non ha rapporti col customer (sempre ipotesi 3). E specifica che ognuno è una parte contrattuale autonoma e ognuno è responsabile per il proprio contratto e si solleva non soltanto dalle responsabilità nascenti dal rapporto contrattuale PDR e fruitore, ma anche dalla responsabilità fiscale di quel rapporto. Gli piace vincere facile, bonsci bonsci bon bon bon. Però poi anche dall'altra rispondono dal supporto tecnico scrivendo che tra loro e PDC non ci sono rapporti (come ipotesi 2)
Il problema pare quindi allo stato non solvibile. Come è bella la vita.
Update: OF improvvisamente ha diramato a tutti i Fans una comunicazione in cui avvisa che inizierà a chiedere l'IVA. (qua l'agenzia entrate "albionica" potrebbe fare due domandine sul pregresso). Nella comunicazione scrivono che incassano l'IVA per conto del PDC. Questo ci dà un'altra conferma che siamo nell'ipotesi 2 o anche l'ipotesi 3. Un tizio in un altro sub fa un esempio numerico che in pratica rappresenta l'ipotesi 2, ma è solo un'ipotesi anche per lui. La cosa importante di questo update è che abbiamo praticamente risolto il mistero dell'IVA.
Ormai ci stiamo avvicinando alla soluzione. Anche se non l'abbiamo colta pienamente, direi a questo punto di tenere buona l'ipotesi 2 che è quella che trova più conferme dal punto di vista operativo, date le procedure previste dalla piattaforma OF.

FISCALITA'

Step Zero - impresa o lavoro autonomo?
Assume molta importanza la qualificazione del tipo di attività economica prestata dai PDC. Producono reddito di impresa o di lavoro autonomo? In particolare questa distinzione è rilevante per vari aspetti, come il modo in cui si calcola il reddito (ricavi e costi rilevanti), il modo in cui si imputa temporalmente il reddito (per cassa o per competenza?) la tipologia di contribuzione previdenziale (INPS commercianti o gestione separata?), e anche ad esempio quale percentuale di redditività adottare nel regime forfettario.
Potremmo attribuire ai PDC il reddito di impresa se li considerassimo operatori economici organizzati, che si occupano della vendita di beni digitali (foto, video). Produttori di reddito di lavoro autonomo se la loro fonte di reddito è incentrata sulle capacità e sull'unicità della propria persona, nonchè sull'originalità del proprio lavoro.
Secondo la mia interpretazione, l'attività dei PDC produce più propriamente redditi di lavoro autonomo e non di impresa. Faccio i soliti esempi sempliciotti.
ESEMPIO 1 - Aliena fa la bibbitara, vende le lattine ad un buon prezzo e ha l'autorizzazione per vendere nello stadio San Paolo. Improvvisamente si rompe le balle e, forte del gruzzoletto accumulato, decide di cedere la sua attività al povero disoccupato kurlash. Cede carrello, autorizzazione per lo stadio, il suo magazzino di bibile e la domenica successiva kurlash si adopera alla vendita e più o meno fa gli stessi incassi che faceva Aliena. Questo è reddito di impresa. Conta l'organizzazione più che la persona.
ESEMPIO 2 - Aliena fa la PDC su onlyfans. Improvvisamente si rompe le palle e, forte del gruzzoletto accumulato, decide di cedere la sua attività al povero disoccupato kurlash. Passa le credenziali del suo account con 70mila followers a kurlash. Il giorno dopo kurlash si connette alla piattaforma e dopo 17 secondi netti i followers passano a sottozero e parte la class action contro OF. D'altra parte un follower abituato ai meravigliosi seni torpedo puffy di Aliena e alla sua dirompente simpatia, si trova davanti un coso con il fisico da ragioniere e che ha un umorismo che capisce solo lui.
Direi che stiamo parlando quindi di redditi di lavoro autonomo. La centralità della persona è essenziale.
Si potrebbe forzare in qualche modo e rientrare nei redditi di impresa, ma dipende dal tipo di attività che uno svolge tramite la piattaforma. Magari qualche PDC vende foto, o altri "beni". Ma rimarrebbe una fattispecie diversa dallo standard di OF, nonchè molto tirata per i capelli. D'altra parte l'attività di fotografo ad esempio può essere inquadrata sia come lavoro autonomo sia come impresa, ma a patto di rispettare alcuni requisiti.
step 1 - Redditi occasionali
Come abbiamo scritto più volte nel sub, non esiste uno spartiacque normativamente previsto per capire se la nostra attività è professionale oppure è occasionale. L'atto con il quale scelgo di passare da occasionale a professionale è l'apertura della partita IVA. La normativa dell'IVA stabilisce che un'attività economica è soggetta ad IVA quando è svolta in modo sia professinale che abituale. Quindi spetta a noi valutare e pesare questi aspetti. Faccio 2 esempi estremi e sempliciotti.
Esempio 1: prestate un servizio particolare ad un cliente e questi vi paga 100.000 euro one-shot. L'attività è professionale perchè vi permette di campare, ma non è abituale. No P.IVA
Esempio 2: prestate tutti i giorni un servizio che dura 5 minuti e che vi pagano 1 euro al giorno. L'attività è abituale ma non è professionale perchè non ci campo. Non può essere la mia unica fonte di reddito, devo trovare un lavoro vero. Niente P.IVA.
Tirando le somme, devo aprire la p.IVA quando svolgo un lavoro che mi occupa almeno una buona parte del tempo o che sia ben organizzato e il cui intento è quello di dare un livello di profitto che mi permette di campare.
Dato che non è facile valutare questi 2 aspetti, nel bene o nel male, è prassi farsi andare bene un limite ben preciso che ha stabilito l'INPS. 5.000 euro.
Quindi dopo tutto questo pippotto possiamo dire che, fino a 5.000 euro di incasso, possiamo infischiarci della partita IVA e dell'iscrizione all'INPS. In questa situazione possiamo anche fottercene di quale anello debole del contratto siamo e di tutte quelle panzane che abbiamo scritto al punto precedente. Prendiamo i nostri rendiconti da OF, li sommiamo arriviamo a 4.457 euro, alla fine dell'anno li diamo al commercialista e diciamo di dichiararceli nei redditi diversi/occasionali, quadro RL. Se ci chiede di cosa si tratta diciamogli di farsi i cazzi suoi. Ci pagheremo sopra l'IRPEF che, se non abbiamo altri redditi da cumulare, sarà del 23% che poi, per via delle detrazioni e degli ammenicoli che girano in dichiarazione, potrebbe anche andare a zero. Tecnicamente sotto un certo importo non sarebbe neanche da dichiarare ma non chiedetemelo.
Attenzione che se abbiamo una p.IVA già aperta per l'attività di salumiere non possiamo dichiarare quei redditi di natura occasionale, ma vengono attratti nella sfera professionale, o almeno così mi risulta da una ricerca che feci in passato. Se sbaglio correggetemi.
Se per caso superiamo i 5.000 non è che dobbiamo avere una crisi di panico, nessuno viene a prenderci con l'elicottero. Però sappiamo che se quel 5.000+ permane anche l'anno successivo e che magari diventa 5.000+++, la possibilità che a qualcuno si accenda una lampadina diventa più concreta. (approfondimento) Anche perchè in questa situazione il limite dell'INPS per l'iscrizione e il versamento dei contributi l'abbiamo già superato. Questo è il momento di iniziare a riflettere sul da farsi e di passare allo step successivo.
Introduzione agli step 2 e 3 - Chiarimenti ai fini IVA
Avevo pensato inizialmente di fare un capitoletto sulla natura del servizio prestato, ma a questo punto appare inutile in quanto OF ci ha già dato indirettamente la risposta che cercavamo.
OF considera queste prestazioni come "servizi elettronici". La direttiva UE che li ha identificati, tra questi, annovera anche "fornitura di musica, film, giochi, programmi o manifestazioni politici, culturali, artistici, sportivi, scientifici o di intrattenimento". E se quelli dei PDC non sono servizi elettronici di intrattenimento, non saprei come meglio definirli.
Questo tipo di servizi rappresenta un'eccezione alla regola generale e prevede che si applichi l'IVA sulla base del paese del cliente (quindi fan francese, iva francese, fan svedese iva svedese ecc). Non solo la percentuale di imposta, ma anche deve essere versata all'amministrazione finanziaria di quel paese. Questo significa che bisognerebbe aprire una p.IVA in ogni paese in cui ha la residenza un fan e presentare una dichiarazione in ognuno di questi paese. Una cosa del tutto impraticabile, a meno che non ti chiami tipo spotify.
Quando è entrata in vigore questa norma (credo 2010), fortunatamente, per risolvere il problema è stato introdotto il regime MOSS, con il quale è possibile presentare un'unica dichiarazione all'ag. Entrate italiana, la quale ci penserà a smistare l'IVA che si paga verso le amministrazioni degli altri paesi.
Dal 2019 esiste anche una semplificazione. Chi non supera 10.000 euro di fatturato può applicare l'IVA italiana indipendentemente dalla nazionalità del cliente. Se si superano i 10.000, dal diecimilaunesimo euro in poi si applica il MOSS.
Poi bisogna rilevare che il MOSS opera solo nell'ambito dell'unione europea, quindi se OF ragiona in modo corretto, deve aggiungere l'IVA solo ai Fans comunitari.
Per poter lavorare correttamente è assolutamente necessario che OF emetta dei rendiconti suddivisi per paesi comunitari, così da consentire ai PDC di compilarsi le dichiarazioni del regime MOSS e di versare l'IVA corretta. Per i ricavi che provengono da Fan esteri extraUE non dovrà addebitare l'IVA (a meno che il paese extra UE voglia l'IVA per i servizi elettronici prestati ai propri cittadini privati, come fa la UE, ma in questo caso la gestione fiscale sarebbe del tutto impossibile).
Non ho esperienza diretta in questo tipo di regime, quindi se qualcuno di voi si imbarcherà in questo viaggio dovrà trovarsi un consulente che sappia almeno di cosa si tratta. Operativamente dovrete fare così. Citofonate al commercialista, salite in studio, salutate, fate due chiacchiere, poi a bruciapelo chiedete: "conosci il moss?". Se la risposta è "ma chi, quello che giocava come terzino dell'Atalanta?", salutate e uscite lentamente dalla porta.
NDR: Purtroppo il sistema è proprio configurato in modo diabolico. OF dovrebbe configurare tutto come l'ipotesi 1 sopra descritta. In questo modo sarà OF che si arrovellerà con le varie VAT locali (ma tanto questo già deve farlo per la sua quota di commissioni). I PDC fatturerebbero solo a OF senza IVA, in reverse charge, oppure niente fattura per i redditi occasionali sotto una certa cifra, mettendo la possibilità di avere un account professionale o privato. Subentrerebbe una piccola problematica per l'eventuale ritenuta sui redditi, ma sarebbe facilmente superabile. Ometto questo aspetto per non rendere la solfa noiosa più del dovuto. Poi se OF mi caccia almeno 5k cash posso fargli una consulenza su come funzionerebbe tutto meglio.
Altro chiarimento ai fini IVA da farsi è quello sull'assoggettabilità o meno all'IVA di tutti i ricavi che vengono dai Fans. Per essere assoggettata ad IVA, infatti, un'operazione deve essere riferita ad un rapporto sinallagmatico. Ovvero tu mi dai qualcosa, o fai qualcosa, o non fai qualcosa e io ti pago. Laddove invece c'è un pagamento in cambio di nulla siamo di fronte ad una liberalità, che presumerebbe la non imponibilità ad IVA. Ecco i soliti nostri esempissimi.
Esempio 1: Aliena manda un messaggio ad un fan "se mi cacci 5 euro ti mando una foto di un puffy nipple spalmato di miele". Si sinallagma, si IVA.
Esempio 2: Il fan dopo 3 notti agitate in cui si sogna la compagnia di Aliena, si sveglia una mattina sudato e appiccicaticcio e decide di mandare una mancia di 100 euro. Niente sinallagma. Liberalità, fuori campo IVA.
Anche se abbiamo capito il giro del fumo, c'è da dire che OF non fa alcuna distinzione, addebita l'IVA ai fan per ogni tipologia di incasso.
Tecnicamente un PDC potrebbe rilevarsi i propri corrispettivi come meglio crede, quindi distinguere quelli con IVA da quelli senza IVA. Il PDC poi comunque incasserebbe l'importo che OF addebita considerando la maggiorazione su tutti gli importi. Si genererebbe una squadratura. Boh forse è meglio non farsi troppe seghe mentali sui sinallagmi e mettere l'IVA su tutto.
step 2 - Regime forfettario
Eccoci, da qui in poi si inizia a fare sul serio.
Abbiamo aperto il nostro profilo OF e sono iniziati ad arrivare i dindini. Chi se lo sarebbe mai aspettato che i seni torpedo puffy sarebbero diventati così ricercati. Le cifre iniziano a crescere e abbiamo deciso di fare le cose per benino. I nostri ricavi per ora sono sotto i 65mila annui, il nostro regime naturale è il forfettario. Non sto a descrivere il regime forfettario, basta una googlata e avete tutti i dati e i calcoli che vi interessano.
Bisogna solo accertarsi che non sussistano cause di esclusione. Ma il commercialista ve le sciorinerà in 4 secondi. (Quelle più insidiose: presenza di altri redditi di lav. dipendente, oppure essere soci di alcune società).
Una criticità potrebbe essere la scelta del tipo di attività e quindi del coefficiente di redditività, ma ho già scritto sopra come la penso, io lo vedo come reddito di lavoro autonomo professionale, quindi INPS gestione separata e tassazione con coefficiente 78%.
Appurato che non vi sono problemi di compatibilità, si può procedere all'apertura p.IVA da forfettario e contestuale iscrizione all'INPS. Per la gestione operativa ci si trova ora davanti ad un'altra soglia: i 10.000 euro relativi al regime MOSS. Sì ho fatto una ricerchina e ho appurato che sto MOSS è compatibile con il forfettario. Mi pare una cazzata grande come il Duomo di Milano, ma in ben due circolari l'agenzia delle Entrate ha detto "Sì", tipo l'uomo del monte, ma basso, grasso, catenella d'oro, con la canottiera unta e quell'accento di una regione indefinita del Sud. Possiamo evitare un problema? Macché dobbiamo per forza finire massacrati dagli adempimenti, ma per cosa? per versare l'IVA degli altri paesi, giusto.
Intanto il tizio inglese dell'altro subreddit dice che quelli sotto gli 85k possono fottersene dell'IVA. Ma che bello negli altri stati, dove i problemi li risolvono e non li creano dal nulla.
Quindi veniamo all'operatività: sotto i 10.000 di incassato presso Fans della comunità europea, praticamente non devo fare nulla di diverso da un normale forfettario.
Ricordiamoci che lavorando nei confronti di privati non siamo obbligati ad emettere fatture, ma possiamo semplicemente registrare gli incassi su un registro corrispettivi. Purtroppo la normativa italiana, lo appuriamo quotidianamente, è una merda senza fine e con l'introduzione dei corrispettivi telematici si sono scordati di esonerare i forfettari. Normale: sono esonerati dalla fattura elettronica, ma non dagli scontrini elettronici, sì sì tutto normale. Discende che, se non mi sono perso qualcosa, c'è l'obbligo di trasmettere all'Ag. Entrate gli incassi. Per capire come funziona non intaso questo post, googlate corrispettivi telematici, oppure chiedete nei commenti. EDIT: Rettifico! Caso vuole che nella mia banca dati è arrivata proprio oggi una circolare sul MOSS. Si dice che per i ricavi trasmessi al sistema MOSS c'è l'esonero della trasmissione dei corrispettivi telematici. Una grossa rogna in meno! EDIT: col cazzo rimangono i corrispettivi dai Fans italiani che rimarrebbero soggetti a trasmissione e anche quelli sotto i 10.000 euro. Come non detto.
Per incassi da Fans UE superiori a 10.000 euro, abbiamo detto, siamo in pieno nel MOSS. Come ho già scritto non conosco direttamente l'adempimento, ma a grandi linee non dovrebbe essere così ingestibile. A logica mi immagino un portale in cui si compilano i ricavi suddivisi per stato UE. Il sistema elabora e restituisce un importo da pagare. Si autorizza il pagamento. Spero che sia così.
Certamente per l'inizio sarà necessaria assistenza, però poi se non è troppo complesso, ci si può anche arrangiare.
L'argomento è piuttosto articolato, quindi chi vuole scriva nei commenti.
step 3 - Regime ordinario
Questo ultimo step riguarda, alternativamente: a) i più sfigati che, anche sen non fatturano 65mila, non possono rientrare nel forfettario, b) i fortunati che con OF fanno i soldi
C'è poco da aggiungere. Questi PDC avranno la loro p.IVA e la loro iscrizione all'INPS. Consegneranno i rendiconti al consulente il quale farà i calcoli dell'IVA italiana per quanto concerne i Fans italiani. Verranno presentate le dichiarazioni al MOSS. Bisognerà rompersi il cazzo con la trasmissione telematica dei corrispettivi.
A fine anno si avrà una la situazione economica complessiva e su questa si calcolerà l'IRPEF e i contributi.
Rispetto al forfettario la tassazione è nettamente più alta, ma quantomeno sarà possibile detrarre l'IVA e dedurre i costi sugli acquisti di beni e servizi inerenti la propria attività (trucchi parrucchi, bollette, e perchè no, anche piselli di gomma). Con un po' di ingegno e rischio si potranno anche dedurre costi in modo un po' più elastico (affitto, spese condominiali, autovettura).
Domande nei commenti, grazie

CONCLUSIONI

Eccoci all'ultimo capitolo della saga.
Sono a ripetere un'altra volta che tutto quello che abbiamo scritto in questo post è solo un tentativo di inquadrare le prestazioni degli "onlyfansers" dal punto di vista civilistico e fiscale. Scritto in 6 o 7 pause pranzo da un commercialista boy (cit), con l'aiuto degli ottimi commentatori.
Bisogna anche ribadire che la normativa italiana è del tutto mancante, quindi la nostra interpretazione potrebbe essere del tutto errata of course. Ma anche fosse corretta, questa potrebbe essere completamente stravolta da successive interpretazioni da parte delle entrate, da parte dell'INPS, da parte di OF che cambia i termini contrattuali, da parte anche del Genio delle tartarughe. Discende che tu, viandante del web, che incapperai in questo post nei mesi o negli anni a venire, dovrai provvedere a rifarti un check di tutto quanto abbiamo scritto. Magari aprire un post su commercialisti e renderci tutti più edotti. Al di là di tutti questi pippotti, personalmente, credo che ad oggi (luglio 2020), abbiamo centrato abbastanza bene l'argomento, dati anche i vari riscontri che abbiamo ottenuto nel corso dell'analisi.
Ora mi calo nei panni di un PDC e vi dico cosa farei io una volta aperto un profilo OF.
Ovviamento questi che seguono non sono consigli sul da farsi perchè potrebbero andare oltre la legalità, ma dato che è solo nel mio immaginario, posso permettermi di scrivere quel cazzo che voglio. Se invece un lettore decidesse di seguire il mio immaginario, beh, delle conseguenze sono stracazzi suoi.
Partiamo.
Il buon kurlash palloso commercialista, si rende conto che fare bilanci e dichiarazioni non è l'aspirazione della sua vita, così una bella sera decide di cambiare aprendo un profilo di OF. E così cede il suo studio ben avviato e, forte del suo fisico da statua greca e con la sua mascella squadrata alla Johnny Depp, inizia ad offrire al pubbilco le sue pudenda. Come per magia, subito ottiene qualche riscontro prevalentemente da bavose 50/60enni in cerca di emozioni ormai perdute.
Le cifre iniziano a salire, siamo quasi alla fine dell'anno e ormai ha incassato sui 4.500 euro. Fino ad ora tutto ok, si rimane sotto la soglia di iscrizione all'INPS e tantomeno la professione è diventata abituale/professionale tanto da richiedere l'apertura della p.IVA. Se entro la fine dell'anno non supererà 5.000 euro, ogni rottura di balle burocratica sarà scongiurata.
Invece capita che il giorno 15 dicembre una Fan sfegatata e forse anche l'unica gnocca che lo segue, sgancia la manciazza da 1.000 euro one-shot. Cazzo siamo a 5.500. E così si appresta a chiamare il dr. untale, il commercialista che ha rilevato il suo studio, per farsi aprire la posizione INPS e versare i contributi sulla quota che eccede i 5mila. Prima di telefonare però inizia a ragionare sulla necessità o meno di aprire anche la partita IVA. D'altra parte ormai questa sta diventando la sua professione, poi è stata superata la soglia psicologica dei 5mila. Pensandoci bene mica andranno a rompere i coglioni proprio a lui con 5,5k di ricavi! E anche se andassero che cosa gli farebbero? 300 euro di multa? Mah sì fanculo l'INPS e fanculo la p.IVA. Tanto quei 5,5k li dichiarerà comunque quindi le tasse le paga. Poi per la p.IVA che vengano a dimostrare che è la sua professione abituale... E se l'INPS dovesse venire a rompergli le balle gli si può raccontare che è un sito di pubblicità e quindi sono redditi di natura commerciale, tanto che cazzo ne sanno. Sta di fatto che se gli arriva la grana, di certo non lo mandano in fallimento. Così decide di non rompersi i coglioni e in tempo di dichiarazioni dirà al dott. untale di dichiarargli 5.500 euro nei redditi diversi di natura commerciale nei confronti di privati, quindi senza ritenute o menate varie.
Secondo anno
Gli affari vanno avanti, il fatturato cresce, siamo a giugno e Kurlash ha già incassato quasi a 5mila. Entro la fine dell'anno se va avanti così arriverà ben oltre i 10mila. Deve ammettere che questa attività ormai è la sua professione abituale. Inizia a camparci abbastanza bene e a dedicarci molto più tempo. Ora la scelta diventa più difficile.
Questo è il momento esatto in cui bisogna prendere la decisione di imboccare la strada della partita IVA. Un'altra volta afferra il telefono e compone il numero del dott. Untale, ma prima che il telefono inizi a squillare, riaggancia e si mette a ragionare. "Vediamo un po'" pensa Kurlash forte delle sue poche riminiscenze provenienti dalla ex professione di commercialista "se apro ora la p.IVA non mi devo rompere il cazzo con il moss perchè da luglio fino a fine anno non ne faccio altri 10mila di ricavi. Probabilmente ne farò altri 7mila. Pagherò sui 1.300 di INPS, sui 200 di imposte, più 5 o 600 di commercialista (tariffa da vero amico)."
"Invece se decidessi di scavallare un altro anno... se mi becca l'INPS pagherò quei 1.300 di contributi più qualcosa di sanzioni ma non mi pare che l'INPS picchi troppo duro con le sanzioni. Se mi becca l'Ag.Entrate è facile dimostrare che ai fini IVA non mi possono dire nulla, perchè il forfettario che è il mio regime naturale non ha l'IVA, poi fino a 10mila non c'è neanche l'IVA estera del MOSS. Anche ai fini delle imposte non mi possono dire niente perchè se dichiaro questi soldi nei redditi diversi comunque ci pago sopra l'IRPEF che è più alta dell'imposta dei forfettari. Va a finire che gli chiedo il rimborso".
Ecco in questa situazione per kurlash la scelta è veramente difficile. Ed è così che Kurlash, dopo attenta analisi (praticamente lanciando una moneta), decide di fare le cose per bene. Per quell'anno infatti, aprendo la posizione, le cose non sarebbero poi così gravose.
i) come forfettario da metà anno scavallerebbe i contributi INPS sui primi 5.000 euro di ricavi fino a giugno
ii) non avrebbe alcuna rottura di balle con l'IVA del Moss, stando sotto 10mila euro di corrispettivi
iii) il costo sarebbe sui 1.500 tra inps e tasse più quei 5 o 6cento euro di parcella al dott. Untale. Per contro, senza p.IVA e tassando gli incassi nei redditi diversi il costo non sarebbe inferiore
Per altro c'è la possibilità che si incasserebbe anche molto di più dato che il sistema di OF è ignorante e incassa l'IVA dai Fans a prescindere, anche il PDC non deve versarla perchè sta nella franchigia Moss < 10k.
Ecco siamo arrivati ad un bel break even point. La mia scelta personale sarebbe stata quella di regolarizzarsi dal secondo anno in uno scenario in crescita e con delle cifre come quelle descritte.
Tuttavia in una realtà distopica (meglio utopica) in cui proprio in quel frangente Kurlash avesse ricevuto una titspic dalla sua fan più sfegatata, tanto da risvegliare il suo lato animalesco e avesse quindi deciso di non aprire p.IVA e fare un altro anno borderline, tutto sommato non mi sentirei di criticare la scelta. Sta tutto nella propensione al rischio;
Però ci sono tanti scenari possibili. Se vedessi ad esempio l'attività che va a scemare e gli incassi sono in calo tipo: anno 1 incasso 9mila, decido di non fare nulla, anno 2: a giugno sono a 4mila, quindi l'attività è in calo, andrei avanti a non fare nulla. Se invece l'attività parte col botto e incasso subito 2mila/mese, aprirei la posizione già da metà del primo anno. Insomma cercherei di flettere la normativa finchè posso, ma non troppo.
In tutto questo pippotto mi è venuto in mente che, fra i tanti aspetti che mancano, non ho parlato del monitoraggio, quadro RW delle attività detenute all'estero. Questa rottura di balle riguarda chi utilizza un conto estero di appoggio per gli accrediti di OF. In linea teorica riguarderebbe anche il credito che ho accumulato presso la piattaforma a fine anno ma che non ho ancora accreditato presso una banca. Chi vuole approfondire apra un post o scriva nei commenti.
Veniamo infine a fare un piccolo promemoria di quanto abbiamo detto, per i pigri.
Redditi occasionali: fino a 5.000 euro
Nessun adempimento IVA. Si indicano in dichiarazione. Si calcola l'IRPEF. Aliquota 23%, ma può capitare anche che non si paga nulla se non si hanno altri redditi per via delle detrazioni.
Redditi occasionali > 5.000 euro
Nessun adempimento IVA, ma da qui bisogna iniziare a valutare l'apertura della p.IVA. E' necessaria l'iscrizione all'INPS e bisogna versare i contributi per gli incassi > 5.000 euro
Regime forfettario
Iscrizione all'INPS e versamento contributi gestione separata. Redditi: tasso con imposta sostitutiva, incassi x 78% meno contributi versati x 5% per i primi 5 anni, poi 15%. Ai fini IVA vari step:
NBBBBB: obbligo di invio dei corrispettivi telematici (bella cagata per i forfettari, nonchè enorme rottura di palle. Eventuali domande nei commenti) I corrispettivi telematici operano solo per gli incassi diversi da quelli ex MOSS (quindi incassi da italiani, da extraUE e da UE ma solo fino alla franchigia di 10.000 euro).
Regime ordinario
Iscrizione all'INPS e versamento contributi gestione separata. Redditi: tasso con le aliquote IRPEF. Ai fini IVA vari step:
NB: obbligo di invio dei corrispettivi telematici
Regole comuni
Valutare monitoraggio attività estere quadro RW

that's all folks

submitted by kurlash to commercialisti [link] [comments]


2018.10.31 23:11 evanjackspace Solutions Manual Engineering Mechanics: Dynamics 14th Edition Russell C. Hibbeler

Engineering Mechanics: Dynamics 14th Edition Russell C. Hibbeler Instructor Solutions Manual

To get this solutions manual and more, send an email with the title.

It is NOT free Service

Email: evanjackspace"@"gmail.com (@ without quotes )

Use (CTRL + F) to search your title/author
It is ONLY partial titles listed here.

Engineering Mechanics: Dynamics 14th Edition Russell C. Hibbeler
Starting out with C++ Brief Version (5th Ed., Tony Gaddis & Barret Krupnow)
Solutions Manual Organic Chemistry 10th Edition T. W. Graham Solomons, Craig B. Fryhle, Robert G. Johnson
Solutions Manual Statistics for Engineers and Scientists 2nd Edition William Navidi
International Money and Finance (7th Ed., Michael Melvin)
C++ Programming Today, 2/E, (Barbara Johnston)
Solutions Manual Introduction to Applied Modern Physics Edition Henok Abebe
Calculus (6th Ed., Henry Edwards & David E. Penney)
Quantum Physics (Michel Le Bellac)
Impact Mechanics (W.J. Stronge)
Solutions Manual Calculus Volume 1 Edition J. Marsden, A. Weinstein
Solutions Manual Introduction to Environmental Engineering and Science 3rd Edition Gilbert M. Masters, Wendell P. Ela
Electrical Machines, Drives and Power Systems (6th Ed., Theodore Wildi)
Solutions Manual Design with Operational Amplifiers and Analog Integrated Circuits 3rd Edition Franco, Sergio
Theory of Applied Robotics: Kinematics, Dynamics and Control (Reza N. Jazar)
Fundamentals of Heat and Mass Transfer (6th Ed., Incropera, DeWitt)
Work Systems: The Methods, Measurement & Management of Work (Mikell P. Groover)
Solutions Manual 2500 Solved Problems in Fluid Mechanics & Hydraulics Schaums Edition Evett, cheng Liu
Physics,7/E, by John Cutnell
Contemporary Engineering Economics (4th Ed., Chan Park)
Solutions Manual A Course in Modern Mathematical Physics: Groups, Hilbert Space and Differential Geometry 1st Edition Peter Szekeres
Modern Wireless Communications (Simon Haykin, Michael Moher)
Product and Process Design Principles: Synthesis, Analysis, and Evaluation (2nd Ed., Seider & Seader)
Advanced Engineering Mathematics (2nd Ed, Michael Greenberg)
Fundamentals of Forensic Science (Max Houck & Jay Siegel)
Solutions Manual C++ How to Program 7th Edition Paul Deitel, Harvey M. Deitel
Technical Calculus (5th Ed., Dale Ewen, Joan S. Gary & James E. Trefzger)
DeGarmo's Materials and Processes in Manufacturing (10th Ed., E. Paul DeGarmo, J. T. Black, Ronald A. Kohser)
Understanding the Math You Teach: Content and Methods for Prekindergarten Through Grade 4 (Anita C. Burris)
Modeling in Transport Phenomena: A Conceptual Approach (2nd Ed.,Ismail Tosun)
Solutions Manual Principles of Geotechnical Engineering 8th Edition Khaled Sobhan, Braja M. Das
Thomas' Calculus, Early Transcendentals, Media Upgrade, 11/E,George B. Thomas, Jr., Maurice D. Weir, Joel Hass, Frank R. Giordano
Control Systems Engineering, 5/E, by Norman Nise
Solutions Manual Theory and Design for Mechanical Measurements, 6th Edition Donald, Beasley, Richard, S. Figliola
Digital Electronics: A Practical Approach (8th Ed., William Kleitz)
A Survey of Mathematics with Applications (8th Ed., Allen R. Angel, Abbott & Runde)
Modeling and Control of Robot Manipulators (2nd Ed., Lorenzo Sciavicco, Bruno Siciliano)
Solutions Manual Advanced Organic Chemistry Part B_ Reactions and Synthesis 5th Edition Francis A. Carey, Richard J. Sundberg
Chemical, Biochemical, and Engineering Thermodynamics, 4th Edition, Stanley I. Sandler
Fundamentals of Thermodynamics, 7/E., by Sonntag
Optimization of Chemical Processes (2nd Ed., Edgar & Himmelblau)
Basic College Mathematics (7th Ed., Margaret L. Lial, Stanley A. Salzman & Diana L. Hestwood)
Solutions Manual Fox and McDonald's Introduction to Fluid Mechanics, 9th Edition John W. Mitchell, Philip J. Pritchard
Corporate Finance The Core plus MyFinanceLab Student Access Kit (Jonathan Berk & Peter DeMarzo)
Solutions Manual Control Systems Engineering, 7th Edition Norman S. Nise
Additional Calculus Topics (11th Ed., Raymond A. Barnett, Michael R. Ziegler & Karl E. Byleen)
Non-Newtonian Flow : Fundamentals and Engineering Applications R P Chhabra & J F Richardson
Solutions Manual Complex Variables with Applications 3rd Edition David A. Wunsch
Fracture Mechanics: An Introduction (2nd Ed., by E.E. Gdoutos)
Mathematics for Business (8th Ed., Salzman , Miller & Clendenen)
Solutions Manual Modern Digital Electronics 3rd Edition R.P.JAIN ZHU
Economics, by Michael A. Leeds, Peter von Allmen, Richard C. Schiming
Solutions Manual Mathematics for Physicists 1st Edition Lea, Susan
Databases, Types and the Relational Model (3rd Ed., C. J. Date & Hugh Darwen)
Advanced Engineering Mathematics (9th Ed., Erwin Kreyszig)(EVEN SOLNS)
Adaptive Control, 2nd. Ed., by Astrom, Wittenmark
Solutions Manual System Dynamics 2nd Edition William Palm III
Quality Management (5th Ed., Goetsch & Davis)
College Physics, Volume 1 & 2, 8th Edition, by Serway, Faugh
Econometrics of Financial Markets, by Adamek, Cambell, Lo, MacKinlay, Viceira
Solutions Manual Signals and Systems: Analysis of Signals Through Linear Systems 1st Edition Roberts, M.J.
Probability and Random Processes: With Applications to Signal Processing and Communications (Miller & Childers)
Solutions Manual Quantitative Analysis for Management 10th Edition Barry Render, Ralph M. Stair, Michael E. Hanna
Introduction to Naval Architecture (4TH ED, Tupper)
Chemistry An Introduction to Organic, Inorganic and Physical Chemistry(3rd Ed., Catherine E. Housecroft & Edwin Constable)
International Economics: Theory and Policy (8th Ed., Paul R. Krugman & Maurice Obstfeld)
An Introduction to Fluid Dynamics: Principles of Analysis and Design(Middleman)
Solutions Manual Trigonometry 2nd Edition Mark Dugopolski
Solutions Manual Vector Mechanics for Engineers: Dynamics 10th Edition Ferdinand Beer, E. Russell Johnston Jr., Phillip Cornwell
Microeconomics (2/E, Don E. Waldman)
Macroeconomics MyEconLab Homework Edition, Michael Leeds, Allmen, Schiming
Numerical Methods in Engineering with Python (Jaan Kiusalaas)
Regression Methods in Biostatistics: Linear, Logistic, Survival, and Repeated Measures Models (Eric Vittinghoff, David Glidden, Shiboski, Charles McCulloch)
Introductory Algebra (10th Ed., Marvin L. Bittinger)
Solutions Manual Applied Econometric Time Series 3rd Edition Enders Walter
Simulation Modeling and Analysis (4th Ed., Averill Law)
Understanding Fiber Optics (5th Ed., Jeff Hecht)
Solutions Manual Modern Physics 4th Edition Paul A. Tipler, Ralph Llewellyn
Microelectronic Circuit Analysis and Design, 3rd Edition, by D. Neamen
Engineering Statistics (4th Ed., Douglas Montgomery, George Runger & Norma Faris Hubele)
Solutions Manual Advanced Organic Chemistry, Part A: Structure and Mechanisms 5th Edition Francis A. Carey, Richard J. Sundberg
Introduction to Mathematical Statistics (6th Ed., Hogg, Craig & McKean)
Solutions Manual Quantum Mechanics 1st Edition B Brinne
Solutions Manual Discrete Mathematics and Its Applications Seventh Edition 7th Edition Rosen Kenneth H
Fundamentals of Investing plus MyFinanceLab Student Access Kit and OTIS Student Access Kit (10th Ed., Lawrence J. Gitman & Michael D.Joehnk)
Spectral Analysis of Signals (Petre Stoica & Randolph L. Moses)
Open Channel Hydraulics (A. Osman Akan)
C# Software Solutions: Foundations of Program Design (John Lewis)
Mechanics of Materials (6th Ed., Riley, Sturges & Morris)
Starting Out with Visual Basic.Net (2nd Ed., Tony Gaddis, Kip Irvine & Bruce Denton)
Solutions Manual Econometric Analysis of Cross Section and Panel Data 2nd Edition Jeffrey M. Wooldridge
Phase Equilibria, Phase Diagrams and Phase Transformations – Their Thermodynamic Basis (2nd Ed., Mats Hillert)
Distributed Operating Systems and Algorithm Analysis (Randy Chow & Theodore Johnson)
Solutions Manual The Quantum Theory of Light (Oxford Science Publications) 3rd Edition Loudon Rodney
OSP: An Environment for Operating System Projects (Michael Kifer & Scott A. Smolka)
Mathematical Ideas Expanded Edition (11th Ed., Charles D. Miller, Heeren & John Hornsby)
Solutions Manual MATLAB: An Introduction with Applications 5th Edition Amos Gilat
Foundations of Microeconomics (4TH Ed., Robin Bade & Michael Parkin)
A Graphical Approach to Precalculus (4th Ed., John Hornsby, Lial & Rockswold)
Solutions Manual Auditing and Assurance Services: An Intergrated Approach and ACL Software: International Edition Randal J. Elder, Alvin A. Arens, Mark S. Beasley
College Algebra: Graphs and Models Graphing Calculator Manual Package (3rd Ed., Marvin L. Bittinger, Judith A. Beecher, David J. Ellenbogen & Judith A. Penna)
Solutions Manual Automation, Production Systems, and Computer-Integrated Manufacturing 3rd Edition Mikell P. Groover
Solutions Manual Elements of Forecasting in Business, Finance, Economics and Government Edition Diebold
Control of Robot Manipulators in Joint Space (R. Kelly, V. Santibáñez, Loría)
Modern Matrix Algebra (Hill & Kolman)
Operating Systems: Internals and Design Principles,6/E, by Stallings
Solutions Manual Experimental Methods for Engineers 8th Edition Jack P. Holman
Introduction to Chemical Reaction Engineering and Kinetics, Ronald W. Missen, Charles A. Mims, Bradley A. Saville
Space-Time Block Coding for Wireless Communications (Erik G. Larsson & Petre Stoica)
Solutions Manual Classical Dynamics: A Contemporary Approach 1st Edition Jorge V. José, Eugene J. Saletan
The C++ Programming Language (3rd Ed., Bjarne Stroustrup)
Data Structures in Java: From Abstract Data Types to the Java Collections Framework, by Gray
Introduction to Mass and Heat Transfer: Principles of Analysis and Design (Middleman)
Geology for Engineers and Environmental Scientists (3rd Ed., Alan E. Kehew)
Active Learning Guide (Alan Van Heuvelen & Eugenia Etkina)
Starting Out with Java: From Control Structures through Data Structures, by Gaddis, Muganda)
Elementary Algebra (2nd Ed., Tom Carson, Ellyn Gillespie & Bill E. Jordan)
Cryptography and Network Security (4th Ed., William Stallings)
Electrical Power and Controls (2nd Ed., Skvarenina & DeWitt)
Approaching Quantum Computing (Dan C. Marinescu & Gabriela M. Marinescu)
Engineering of Software, The: A Technical Guide for the Individual, Dick Hamlet & Maybee
Science of Electronics, The: DC/AC (David M. Buchla, Thomas L. Floyd)
Discrete-Time Control Systems By Katsuhiko Ogata (2nd Ed)
System Dynamics: Modeling and Simulation of Mechatronic Systems (4th Ed., Karnopp, Rosenberg)
Fundamentals of Finite Element Analysis (1st Ed., David V. Hutton)
First Course in Quality Engineering (KS Krishnamoorthi)
Introduction to Fluid Mechanics (7/E., Robert Fox, Alan McDonald & Philip)
Econometric Analysis, 6/E, by Greene
Solutions Manual Microelectronic Circuits 5TH Edition Adel S. Sedra, Kenneth C. Smith
Solutions Manual Introduction to Quantum Mechanics 2nd Edition Griffiths, David J.
Fluid Mechanics (5th Ed., Douglas)
Introduction to Signals and Systems (Lindner)
An Introduction to Partial Differential Equations (Yehuda Pinchover & Jacob Rubinstein)
Intermediate Algebra (10th Ed., Margaret L. Lial, John Hornsby & Terry McGinnis)
Understanding UNIX/LINUX Programming: A Guide to Theory and Practice(Bruce Molay)
Mechanical Design: A Components Approach (Peter Childs)
Fundamentals of Chemical Reaction Engineering (1st Ed., Davis)
The Economics of Money, Banking and Financial Markets (8th Ed.,Frederic S. Mishkin)
Principles of Combustion (2nd Ed., Kenneth Kuan-yun Kuo)
Solutions Manual Classical Mechanics 1st Edition R. Douglas Gregory
Solutions Manual Feedback Control of Dynamic Systems 5th Edition Gene F. Franklin, J. David Powell, Abbas Emami-Naeini
The Complete A+ Guide to PC Repair (4th Ed., Cheryl A. Schmidt)
Solutions Manual Introduction to Electric Circuits 7th Edition Richard C. Dorf and James A. Svoboda
Digital Signal Processing (4th Ed., John G. Proakis, Dimitris K Manolakis)
Law and Economics (5th Ed., Robert Cooter & Thomas Ulen)
Discrete and Combinatorial Mathematics (5th ed., Ralph P. Grimaldi)
Prealgebra (3rd Ed., Jamie Blair, John Tobey & Jeffrey Slater)
General, Organic and Biochemistry (5th ed., Katherine J. Denniston, Joseph J. Topping & Robert L. Caret)
Solutions Manual Fundamentals of Electromagnetics with Engineering Applications 1st Edition Wentworth, Stuart M.
Fundamentals of Complex Analysis with Applications to Engineering, Science, and Mathematics (3rd Ed., E. Saff & Arthur Snider)
Solutions Manual Principles of Neurocomputing for Science and Engineering 1st Edition Fredric M. Ham, Ivica Kostanic
First Course in Statistics (10th Ed., James T. McClave & Terry Sincich)
Theory of Vibrations with Applications (5th Ed., Thomson & Dahleh)
Solutions Manual Linear Algebra and Its Applications 3rd Edition David C. Lay
Solutions Manual Mechanics of Materials (9th Edition) 9th Edition Russell C. Hibbeler
Mechanical Behavior of Materials (Keith Bowman)
Solutions Manual Fundamentals of Machine Component Design 3rd Edition Marshek, Robert C. Juvinall, Kurt M.
Modern Physics for Scientists and Engineers, 3rd Ed, by Stephen T. Thornton, Andrew Rex, Andrew Rex
Thermodynamics: Concepts and Applications (Stephen Turns)
Manufacturing, Engineering & Technology (5th Ed. Kalpakjian & Smith)
Numerical Analysis and Scientific Computation (Jeffery J. Leader)
Introduction to Mathematical Structures and Proofs (Larry J. Gerstein)
Economics Today plus MyEconLab plus eBook 2-semester Student Access Kit, 14/E, Roger LeRoy Miller (MICRO & MACRO VIEW)
Higher Engineering Mathematics (5th Ed., John Bird)
Construction Management Fundamentals (Schexnayder & Mayo)
Diffusion - Mass Transfer in Fluid Systems (3RD Ed., Cussler)
Planning and Control of Manufacturing Operations (John Kenworthy)
Signal Processing and Linear Systems by Lathi
Solutions Manual Separation Process Engineering: Includes Mass Transfer Analysis 3rd Edition Phillip C. Wankat
Solutions Manual Calculus On Manifolds: A Modern Approach To Classical Theorems Of Advanced Calculus Edition Michael Spivak
Solutions Manual Calculus, 6th Edition James Stewart
Principles of Database Systems with Internet and Java Applications(Greg Riccardi)
Solutions Manual Introduction to Matlab 6 for Engineers 1st Edition William J. Palm
Heat Convection (Latif M. Jiji)
Light on the Web: Essentials to Making the 'Net Work for You (Wendy G. Lehnert)
Solutions Manual Embedded System Design Edition Vahid, Givargis
Solutions Manual Quanta, Matter & Change A Molecular Approach to Physical Chemistry Edition Charles A. Trapp, Marshall Cady, Carmen Giunta
Communication Systems: An Introduction to Signals and Noise in Electrical Communication, 4/E, A. Bruce Carlson
Construction Project Administration (8th Ed., Ed Fisk Wayne Reynolds)
Solutions Manual Applied Fluid Mechanics 6th Edition Robert L. Mott
Solutions Manual Principles of Physics A Calculus Based Text 4th Edition Serway
Solutions Manual Operations and Supply Chain Management 12th Edition F. Robert Jacobs, Richard B. Chase, Nicholas J. Aquilano
Science of Electronics, The: Analog Devices (Thomas L. Floyd, David M.Buchla)
Solutions Manual Fundamentals of Wireless Communication 1st Edition David Tse, Pramod Viswanath
Network Flows: Theory, Algorithms, and Applications by Ravindra K. Ahuja , Thomas L. Magnanti , James B. Orlin
Introduction to Cryptography with Coding Theory, 2/E, Wade Trappe, Lawrence C. Washington
Solutions Manual An Introduction to Difference Equations Edition 2005, Springer Saber Elaydi
Industrial Electronics (James A. Rehg, Glenn J. Sartori)
Elementary Algebra for College Students (7th Ed., Allen R. Angel)
Solutions Manual Organic Chemistry, 6th Edition Neil E. Schore , K. Peter C. Vollhardt
Solutions Manual Introduction To General Organic And Biochemistry: 6th Edition Frederick A. Bettelheim, William H. Brown, Jerry March
Probability and Statistics for Engineering and the Sciences, 6th Ed., by Jay L. Devore
Solutions Manual Engineering Mechanics: Dynamics 14th Edition Hibbeler Russell C.
Statistics for Managers Using Excel and Student CD Package (5th Ed., Levine)
Plant Pathology (5th Ed., George Agrios)
Programming and Problem Solving with Delphi (Mitchell C. Kerman)
Introduction to C++ Programming, Brief (Y. Daniel Liang)
History of Mathematics: Brief Version (Victor J. Katz)
Solutions Manual Statistics for Business and Economics 12th Edition Nancy Boudreau, James T. McClave, P. George Benson, Terry Sincich
Solutions Manual Heat Transfer 10th Edition Jack P. Holman
Econometric Methods with Applications in Bussines and Economics (Christiaan Heij)
C++ for Business Programmers (2nd Ed., John C. Molluzzo)
Solutions Manual Digital Signal Processing System Analysis and Design Edition Paulo S. R. Diniz, Eduardo A. B. da Silva, Sergio L. Netto
Problem Solving, Abstraction and Design Using C++, Visual C++.NET Ed., Friedman & Koffman)
Machine Elements in Mechanical Design (4th Ed., Mott)
Extended Prelude to Programming (3rd Ed., Stewart Venit & Elizabeth Drake)
Mathematics All Around (3rd Ed., Tom Pirnot)
Energy Technology and Directions for the Future (Fanchi)
Applied Linear Statistical Models, 5th Ed., by Neter
Beginning and Intermediate Algebra (2nd Ed., Jamie Blair, John Tobey & Jeffrey Slater)
Elementary Principles of Chemical Processes (3rd Ed., Felder & Rousseau)
Solutions Manual Accounting Principles 9th Edition for SouthWestern Illinois College-Belleville 9th Edition Paul D. Kimmel, Jerry J. Weygandt , Donald E. Kieso
Principles of Adaptive Filters and Self-learning Systems (Anthony Zaknich)
Solutions Manual Investment Analysis and Portfolio Management: 7th Edition Reilly, Keith C. Brown Frank K.
A Short Introduction to Quantum Information and Quantum Computation (Michel Le Bellac)
Solutions Manual Steel Design 4th Edition Segui, William T.
submitted by evanjackspace to u/evanjackspace [link] [comments]